Daniel Wellington

È stato un incontro casuale in giro per il mondo quello che ha scatenato l’idea di Daniel Wellington. Durante questo viaggio, il fondatore Filip Tysander ha conosciuto un intrigante gentiluomo britannico con stile impeccabile ma senza pretese. L’uomo aveva una particolare predilezione per i suoi orologi d’epoca con vecchi cinturini NATO segnati dal tempo. Il suo nome? Daniel Wellington.

Ispirato dallo stile senza tempo del suo nuovo conoscente, Filip decise di creare la sua linea di orologi. Minimalista e raffinato, il design classico con cinturini intercambiabili è dotato di grande fascino. Ora, pochi anni dopo, questo design continua a essere una parte importante di ciò che rende Daniel Wellington così speciale.

Gli piacque così tanto l’idea del vecchio cinturino NATO che volle inserire questo materiale nella nuova linea di orologi.

Realizzare l’orologio sottile ed elegante – un design dalla linea pulita, senza troppi particolari, che apparisse bello e con diversi motivi colorati, proprio come gli iconici cinturini NATO.

Di ritorno dal suo viaggio, Filip si sedette e iniziò a guardare le diverse combinazioni che piacevano a lui.

Era importante che apprezzasse personalmente l’orologio prima di tutto, altrimenti non avrebbe mai potuto venderlo ed esserne fiero. Lentamente ma consapevolmente, nacque un bellissimo orologio. Era sottile, rifinito e perfettamente rotondo. Era minimalista e senza troppi particolari.

Il tradizionale ma elegante design si abbina perfettamente sia con i colorati cinturini NATO che con i cinturini in cuoio, in grado di soddisfare il gusto di tutti coloro che hanno una propensione per il design classico e atemporale.

Daniel Wllington

Esteta dalla nascita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *